EXPO2015: inaugurazione Milano 1°maggio


L’ EXPO di Milano (comune di Rho) cha ha per tema “nutrire il pianeta” ha 53 padiglioni nazionali per 148 paesi partecipanti. Le ricadute economiche attese sono importanti: 10,1 miliardi d’euro PIL addizionale, per un investimento di 3,2 miliardi di dotazione pubblica ed i mliardo dai paesi stranieri (di cui 1,3 miliardi).

Alcuni mesi prima dell’apertura è venuto alla luce uno scandalo per corruzione ( per ottenere gli appalti si sarebbe pagato una tangente di valore inferiore al 5% del valore dell’appalto).Tra le persone arrestate Angelo Paris responsabile appalti dell’Expo.

All’inizio del 2015 Giuseppe Sala il commissario dell’evento stimava “Un valore aggiunto di 10 miliardi di euro per l’Italia, di cui 5 miliardi per il turismo. L’expo potrebbe anche influenzare positivamente la candidatura italiana per le Olimpiadi 2024.

I Padiglioni degli espositori sono di stili molto diversi ed il legno è la materia utilizzata in molti padiglioni. Quello francese progettato da Anouk Legendre et Nicolas Desmazières (Studio X-TU), è costituito da un insieme di travi lamellari. Anche la Spagna, Il Giappone, la Slovenia e l’Uruguay. Il padiglione del Qatar è uno strano palazzo a forma di un nido di osier. Gli altri paesi hanno optato per forme e materiali più contemporanei: è il caso degli Emirati Arabi (con un padiglione firmato Norman Foster) o del Kuwait ( Italo Rota). I padiglioni nazionali sono distribuiti lungo una colonna vertebrale di 1,5km. di lunghezza: il Decumano; mentre sul Cardo, lungo 350 mt. si affacciano gli spazi del paese organizzatore, di cui Palazzo Italia dello studio romano Nemesi, con la sua facciata in cemento traforato.


Attualità...
Cerca per etichetta...
Seguici su...
  • Facebook Basic Black
  • Twitter Basic Black
Archivio