Jeremy Corbin: nuovo segretario del Labour Inglese


Sconosciuto al grande pubblico fino a tre mesi fa Jeremy Corbyn è un veterano del partito laburista. E’ stato eletto per la prima volta nel 1983, lo stesso anno di Tony Blair, di cui è un antagonista. E’ stato rieletto da allora ad Islington, a nord di Londra. Alle ultime elezioni ha ottenuto il 66% dei voti, dettaglio non da poco in un collegio uninominale ad un solo turno. Ma è sempre stato un solitario. Come sua abitudine dopo le cocenti sconfitte il Labour ripiega a sinistra (egualitarismo) per riflettere e rielaborare.

Nel suo discorso di investitura a Brighton annuncia la virata a sinistra come una strategia vincente per le prossime elezioni del 2020.

Il nuovo leader dei laburisti ha attaccato la politica di austerità del primo ministro britannico David Cameron, invocando una società “più giusta”. In presenza di migliaia di militanti riuniti a Brighton, Corbyn ha denunciato l’azione del governo conservatore, che punta solo a “proteggere una minoranza” e “a dire a tutti gli altri di accontentarsi di quello che ricevono”. I conservatori “si aspettano che milioni di persone lavorino più duramente e più a lungo per una qualità della vita inferiore”, ha proseguito Corbyn. “Vogliono farci credere che non c’è altra scelta, ma il nostro partito non l’accetterà”, ha tuonato il leader, invocando una politica “più generosa”.

“Voglio eliminare l’ingiustizia dal Regno Unito”, ha detto, ribadendo le sue proposte economiche come la nazionalizzazione delle ferrovie e la creazione di una banca nazionale di investimenti. “Sotto la mia guida, il Labour si opporrà alle politiche di austerità”, ha insistito nel suo discorso durato circa un’ora.


Jeremy Corbyn ha ribadito la sua volontà a tenere unito il partito anche nelle differenze: “In alcuni momenti saremo forse d’accordo di non essere d’accordo. Ma qualunque sarà l’esito, resteremo uniti, insieme nel Labour”.



Attualità...
Cerca per etichetta...
Seguici su...
  • Facebook Basic Black
  • Twitter Basic Black
Archivio