Lombardia: il Rapporto Osservasalute2015


Lombardia Alcuni risultati relativi alla regione Lombardia evidenziati dall’analisi dei trend dei principali indicatori selezionati tra le aree tematiche trattate nel Rapporto Osservasalute2015

ASPETTI DEMOGRAFICI Tasso di fecondità totale (numero di figli per donna) di cittadine italiane e di cittadine straniere residenti - Anni 2002-2015 *Dati non presenti nel Rapporto Osservasalute 2015 (Demografia in cifre 2016).


Il tasso di fecondità totale, nel 2015, è pari a 1,48 figli per donna (valore nazionale 1,39 figli per donna) risultando inferiore al livello di sostituzione (circa 2,1 figli per donna) che garantirebbe il ricambio generazionale.


Nell’arco temporale 2002-2015, si osserva che la ripresa dei livelli di fecondità, in atto fino al 2010, è stata in Lombardia molto più marcata rispetto all’andamento nazionale. Dopo il 2010 i valori, sia a livello nazionale che nella regione in esame, diminuiscono anche se con qualche minima oscillazione in controtendenza nell’ultimo anno. Considerando l’intero periodo in Lombardia il tasso di fecondità è aumentato del 18,4% (valore nazionale +9,4%).

Speranza di vita (anni) alla nascita. Maschi - Anni 2002-2015



*Dati provvisori non presenti nel Rapporto Osservasalute 2015 (Demografia in cifre 2016). Speranza di vita (anni) alla nascita. Femmine - Anni 2002-2015 *Dati provvisori non presenti nel Rapporto Osservasalute 2015 (Demografia in cifre 2016). La speranza di vita alla nascita, nel 2015 (dati provvisori), è pari a 80,5 anni per gli uomini ed a 85,2 anni per le donne (valore nazionale: uomini 80,1 anni e donne 84,7 anni). Evidente è il vantaggio femminile in termini di sopravvivenza, ma il divario continua a ridursi pur risultando ancora consistente (+4,7 anni) a favore delle donne. Nel periodo 2002-2015, si osserva, per il genere maschile, un trend in aumento (+3,5 anni), ma altalenante con valori di poco inferiori nel 2002 e 2003 e con valori negli anni successivi sovrapponibili e superiori al dato nazionale. Anche per il genere femminile si osserva un trend in aumento (+2,0 anni) con valori, però, sempre maggiori rispetto ai valori italiani. A livello nazionale, l’incremento nel periodo temporale considerato è stato pari a +2,9 anni per gli uomini e +1,7 anni per le donne. È da evidenziare come nel 2015 si registrino valori in diminuzione per entrambi i generi, sia a livello regionale che nazionale (in Italia il valore del 2015 risulta essere il primo valore in diminuzione dal 2002 per gli uomini e dal 2005 per le donne). MORTALITA’ Tasso (standardizzato per 10.000) di mortalità. Maschi - Anni 2006-2012


Tasso (standardizzato per 10.000) di mortalità. Femmine - Anni 2006-2012


I dati di mortalità, nel 2012, risultano pari a 103,3 per 10.000 per gli uomini ed a 64,3 per 10.000 per le donne (valore nazionale: uomini 105,4 per 10.000 e donne 67,5 per 10.000). Nell’intervallo temporale 2006-2012, si evidenzia sia per gli uomini che per le donne una riduzione (uomini: -8,9% vs -6,4% valore nazionale; donne: (- 3,3% vs -1,8% valore nazionale). Rispetto ai valori nazionali, i dati registrati per il genere maschile sono maggiori rispetto ai valori Italia, ad eccezione degli ultimi 2 anni considerati. Per il genere femminile, invece, i dati risultano minori nell’intero periodo esaminato. Da evidenziare, però, è l’aumento che si registra in Lombardia nell’ultimo anno per entrambi i generi. STILI DI VITA Prevalenza (valori percentuali) per abitudine al fumo di tabacco nella popolazione di 14 anni ed oltre - Anni 2007-2014


Nel 2014, la quota di fumatori tra la popolazione di età 14 anni ed oltre è pari al 19,7% (valore nazionale 19,5%). Considerando il periodo 2007-2014, si osserva un trend in diminuzione (-9,6%), ma altalenante con valori di poco inferiori o superiori ai dati italiani. Anche a livello nazionale si osserva un andamento decrescente sostanzialmente sovrapponibile, con un decremento percentuale di poco maggiore (- 11,8%). Prevalenza (valori percentuali) di persone di età 18 anni ed oltre in sovrappeso - Anni 2005-2014 La prevalenza di persone di età 18 anni ed oltre in condizione di sovrappeso è pari, nel 2014, a 35,6% (valore nazionale 36,2%).


Nell’arco temporale 2005-2014, i valori registrati in Lombardia risultano inferiori a quelli nazionali, ma presentano un andamento altalenante con valori compresi tra 29,8-35,6%. Da evidenziare, però, è l’aumento che si registra nell’ultimo anno. A livello nazionale, invece, l’andamento è più lineare (range 34,7-36,2%) e considerando l’ultimo anno in esame il dato è in aumento ed è anche il più alto registrato nell’arco di tempo osservato. Considerando l’intero periodo temporale in Lombardia si è registrato un aumento pari al 19,5% (valore nazionale +4,3%).

Prevalenza (valori percentuali) di persone di età 18 anni ed oltre obese - Anni 2005-2014 La prevalenza di persone di età 18 anni ed oltre obese è pari, nel 2014, a 8,9% (valore nazionale 10,2%).


Nell’arco temporale 2005-2014, i dati della Lombardia presentano un andamento oscillante (valori compresi tra 8,5-10,3%) con valori inferiori rispetto ai dati nazionali che presentano, invece, un andamento lineare (valori compresi tra 9,9-10,4%). Considerando l’intero periodo temporale in Lombardia si è registrato un aumento pari al 4,7% (valore nazionale +3,0%), ma è da evidenziare il decremento registrato nell’ultimo anno. Prevalenza (valori percentuali) di persone di età 3 anni ed oltre che non praticano sport - Anni 2005-2014



In Lombardia la prevalenza di coloro che dichiarano di non praticare sport è pari a 29,4% (valore nazionale 39,9%). Nel complesso, considerando l’arco temporale 2005- 2014, i dati mostrano un andamento oscillante (differenza tra il valore massimo e minimo pari a oltre 4 punti percentuali) e risultano inferiori rispetto ai dati nazionali. A livello nazionale, invece, si osserva un andamento meno altalenante con una differenza meno ampia (circa 3 punti percentuali). Considerando l’intero periodo temporale in Lombardia si è registrata una diminuzione pari a -2,6% (valore nazionale +0,3%). PREVENZIONE Tasso (per 100) di copertura vaccinale antinfluenzale nella popolazione di età 65 anni ed oltre – Stagioni 1999- 2000/2014-2015



La copertura vaccinale antinfluenzale nella popolazione di età 65 anni ed oltre è pari, nella stagione 2014-2015, a 46,3% (valore nazionale 48,6%). Nel periodo stagionale 1999-2000/2014-2015, i valori di copertura risultano minori rispetto ai dati nazionali. In Lombardia il valore massimo si è registrato nella stagione 2004-2005, mentre livello Italia nella stagione 2005-2006. Negli anni successivi si osserva un andamento in diminuzione, ma oscillante. A livello nazionale il trend è molto simile. Considerando l’intero periodo temporale, nonostante l’andamento in diminuzione nelle ultime stagioni, in Lombardia si registra comunque un aumento pari al 16,9% (valore nazionale +19,4%). AMBIENTE Rifiuti solidi urbani (valori percentuali sul totale dei rifiuti prodotti) raccolti in modo differenziato - Anni 2006-2014


In Lombardia la percentuale dei rifiuti solidi urbani raccolti in modo differenziato è pari a 56,3% (valore nazionale 45,2%). Nell’arco temporale 2006-2014 si osserva un trend in aumento (+29,1%) ed i valori risultano maggiori rispetto ai valori Italia. Anche a livello nazionale si osserva un trend in aumento (+75,2%), ma molto più marcato. SALUTE MENTALE E DIPENDENZE

Consumo (Defined Daily Dose/1.000 ab die) di farmaci antidepressivi pesato per età - Anni 2004-2011



Il consumo di farmaci antidepressivi, nel 2014, è pari a 36,8 DDD/1.000 ab die (valore nazionale 39,3 DDD/1.000 ab die). Nel periodo 2004-2014 si osserva un evidente trend in aumento (+54,8%) più marcato fino al 2011. Analogo andamento si riscontra a livello nazionale (+50,1%) ed i dati Italia risultano più alti. SALUTE MATERNO INFANTILE Proporzione (valori percentuali) di parti con Taglio Cesareo - Anni 2005-2014


La proporzione di parti con Taglio Cesareo, nel 2014, è pari al 28,0% (valore nazionale 36,1%). Nell’arco temporale 2005-2014, i valori sono inferiori rispetto ai valori nazionali e seguono lo stesso andamento in diminuzione, ma meno consistente. Considerando l’intero periodo temporale, infatti, in Lombardia si è registrata una lieve diminuzione pari a -1,0% (valore nazionale -5,9%). ASSETTO ECONOMICO-FINANZIARIO Spesa (valori in €) sanitaria pubblica pro capite - Anni 2010-2014


Il valore dell’indicatore relativo alla spesa sanitaria pubblica pro capite, nel 2014, è pari a 1.842€ (valore nazionale 1.817€). In Lombardia, considerando l’arco temporale 2010-2014, si osserva un andamento altalenante ed un trend in minimo aumento (+0,9% vs -2,3 valore nazionale). A livello nazionale, invece, si osserva un trend in diminuzione che comprende l’intero arco temporale in esame. Da evidenziare è il dato della Lombardia nell’ultimo anno che risulta in aumento. ASSISTENZA TERRITORIALE Anziani (valori percentuali) trattati in Assistenza Domiciliare Integrata - Anni 2006-2013


La percentuale di anziani trattati in Assistenza Domiciliare Integrata è, nel 2013, pari a 85,4% (valore nazionale 83,5%). Nel complesso, considerando l’arco temporale 2006-2013, i dati della Lombardia mostrano un andamento alquanto costante. A livello nazionale i valori sono minori con una lieve tendenza alla diminuzione a partire dal 2009. Considerando l’intero periodo temporale in Lombardia si è registrato un minimo aumento pari a +1,1% (valore nazionale -1,5%). ASSISTENZA FARMACEUTICA TERRITORIALE Consumo (Defined Daily Dose/1.000 ab die) farmaceutico territoriale pesato per età a carico del Servizio Sanitario Nazionale - Anni 2001-2014


In Lombardia il consumo di farmaci, nel 2014, è pari a 959 DDD/1.000 ab die (valore nazionale 1.039 DDD/1.000 ab die). Nell’arco temporale 2001-2014 si osserva un evidente trend in aumento (+54,9%). Analogo andamento si riscontra anche a livello nazionale (+54,2%) e i dati Italia risultano maggiori. ASSISTENZA OSPEDALIERA Pazienti (valori percentuali) di età 65 anni ed oltre operati entro 2 giorni per frattura del collo del femore - Anni 2001-2014


La percentuale di pazienti di età 65 anni ed oltre operati entro 2 giorni per frattura del collo del femore è, nel 2014, pari a 52,0% (valore nazionale 54,9%). Nel periodo 2001-2014, i valori della regione in esame risultano nettamente superiori ai valori Italia fino, però, al 2012. Considerando l’intero periodo temporale in Lombardia si è registrato un incremento pari al +20,6% (+76,0% valore nazionale), molto più marcato a partire dal 2011. TRAPIANTI Donatori (valori assoluti) utilizzati - Anni 2005-2013


In Lombardia i donatori utilizzati, nel 2013, sono 202 (valore nazionale 1.102). Considerando l’arco temporale 2005-2013 i donatori utilizzati aumentano del +14,8%. A livello nazionale, invece, si registra una diminuzione (-1,4%).