Filippo Rossi per il Municipio Zona 3


LA ZONA CHE AMO

Mi chiamo Filippo Rossi sono nato a Genova 42 anni fa, ma sono milanese di adozione da 32. Laureato in Ingegneria al Politecnico di Milano oggi lavoro in un Tour Operator, occupandomi di Marketing e Comunicazione.

La mia storia politica nasce da lontano, con una esperienza come consigliere di zona fino al 2001, quando ho accettato una lunga trasferta lavorativa di 7 anni all’estero che mi ha cambiato nel profondo. Già Presidente di Commissione Sport e Tempo Libero e “inventore” dei giochi sportivi interscolastici, mi sono iscritto al Partito Democratico nel 2012 quando ho riscoperto l’amore per la mia città che la giunta di Giuliano Pisapia mi ha trasmesso insieme alla voglia di tornare a fare politica attiva.

Questo entusiasmo ha risvegliato in me il desiderio di occuparmi della cosa pubblica, con la passione di chi sa fare le cose per il bene di tutti senza occuparsi degli interessi di una parte. Mi impegno da sempre nel volontariato sociale, ho fondato l’associazione SOSERM, per l’aiuto a profughi e rifugiati in fuga dalla guerra che transitano in Stazione Centrale. Il tema dell’uguaglianza dei cittadini qualsiasi sia il colore della pelle, sesso, credo religioso o consapevolezza politica è lampada ai miei passi. Ho dato vita nel 2014 a Diritti Democratici, che raccoglie sostenitori iscritti al PD impegnati sul tema dei diritti civili.


Le mie proposte per il Municipio Zona 3

  • Il bike-mi fino a Cascina Gobba. Milano non finisce a Loreto! Portare le stazioni del bike sharing anche in periferia significa dare armonia amministrativa alla città.

  • Riqualificazione di Via Palmanova. Pulizia quotidiana dei sottopassi e costruzione di una barriera antirumore. Stop all’isolamento tra i due quartieri che si affacciano su questa importante arteria con il sovrappasso ciclopedonale promesso da 20 anni!

  • Periferie più vicine. Un’attenzione particolare ai quartieri di Cimiano, Crescenzago, Feltre, e Rizzoli, affinché siano quartieri integrati pienamente nella città con politiche di riqualificazione urbana.

  • Educare alla legalità, rende Milano sicura. La zona 3 è una zona accogliente, inclusiva, ma deve essere anche sede di integrazione e legalità. La sicurezza urbana è uno dei nuovi temi su cui la Municipalità avrà il potere di intervenire.

  • Una città a misura di pet. In città ci sono 85.000 cani iscritti all’anagrafe canina, a cui vanno aggiunti gli amici gatti. Serve una medicina veterinaria di base in convenzione per le fasce più deboli. Dal patentino per i padroni dei cani, alla convenzione per il soccorso degli animali feriti, la città dei Diritti deve guardare anche agli animali.

Facebook: Filippo Andrea Rossi

Twitter: @poni

Email: filippo.a.rossi@gmail.com

Bio in breve

Sono Filippo Rossi, 42 anni, laureato in Ingegneria al Politecnico di Milano, mi occupo di Marketing e Comunicazione. Sono stato consigliere di Zona fino al 2001, ho presieduto la Commissione Sport e Tempo Libero. Mi sono iscritto al Partito Democratico nel 2012, quando ho riscoperto l’amore per la mia città, che la giunta di Giuliano Pisapia mi ha trasmesso insieme alla voglia di fare politica attiva. Mi impegno da sempre nel volontariato sociale, ho fondato l’associazione SOSERM, per l’aiuto a profughi che transitano in Stazione Centrale e grazie alla passione per i diritti e per l’uguaglianza di tutti i cittadini nel 2014 ho dato vita a Diritti Democratici, che raccoglie sostenitori del Partito Democratico da tutta Italia impegnati sul tema dei diritti civili.


Attualità...
Cerca per etichetta...
Seguici su...
  • Facebook Basic Black
  • Twitter Basic Black
Archivio

Altri link dell'arcipelago progressista lombardo...

Ti è piaciuto quello che hai letto...? Con questo blog istituzionale dei Progressisti Lombardi, CONTIAMO ANCHE SU DI TE per darci una mano per migliorare il nostro, che è anche il Tuo mondo progressista! Con un click puoi fare una donazione libera e aiutarci a condividere sul blog informazioni, studi, ricerche che ci aiutino a far crescere insieme l'ecosistema progressista lombardo!

© 2015 "Progressisti Lombardi" di Silvano Zanetti, Milano