Majorino: la mia storia in pillole


Sono nato nel 1973 a Milano, dove vivo e lavoro, faccio politica e scrivo. Ho un figlio di sette anni, uno zio poeta, dal 2011 sono Assessore alle Politiche sociali e Cultura della salute della Giunta Pisapia e Vicepresidente nazionale della Rete Città Sane. Vivo a sud di Milano con la mia compagna e la nostra gatta. Sono appassionato di letteratura, calcio, montagna e cinema, ho un amore particolare per la Saga di Guerre Stellari.

LA POLITICA
A 14 anni mi sono iscritto alla FGCI, iniziando la mia militanza politica. Sono stato tra i fondatori del sindacato giovanile Unione degli Studenti di cui sono diventato anche il primo presidente. Nel 1998 l’allora Ministro alla Solidarietà Sociale Livia Turco mi ha nominato suo consigliere delegato con l’incarico di occuparmi delle politiche giovanili. Eletto nel 2006 al Consiglio comunale di Milano nella lista dell’Ulivo, due anni dopo ho assunto il ruolo dicapogruppo del Partito Democratico, guidato le forze di opposizione alla maggioranza di centrodestra sino alla fine della consiliatura.
Durante l’Amministrazione Moratti ho proposto l’istituzione della Commissione Antimafia, il Registro delle Unioni civili per le coppie di fatto, l’aumento delle cosiddette abitazioni sociali, l’istituzione di un Fondo anticrisi come misura contro il precariato e la povertà.
Dopo essere stato eletto per la seconda volta nel maggio del 2011 in Consiglio Comunale nelle liste del Partito Democratico, nel giugno dello stesso anno il Sindaco Giuliano Pisapia mi ha chiamato a far parte della nuova giunta con delega alle Politiche Sociali e Cultura della Salute.
Come Assessore alle Politiche Sociali ho istituito il Registro delle Unioni civili e il Registro delle dichiarazioni anticipate di fine vita; ho aperto la Casa dei Diritti con servizi e sportelli per la difesa e la tutela delle persone vittime di discriminazioni etniche o legate all’orientamento LGBT.
Mi sono occupato direttamente della gestione della crisi dei profughi siriani ed eritrei a Milano dal 2013 insieme all’Assessore alla sicurezza Marco Granelli. All’inizio del 2015 ho promosso il bando per la realizzazione dei luoghi di culto a Milano.
Sono attualmente membro dell’Assemblea Nazionale del Partito Democratico.
.
LA SCRITTURA

2005 Dopo i lampi vengono gli abeti (Pequod): ecco cosa si è detto del mio primo romanzo [link:http://www.pequodedizioni.com/news/rpq_58.html]

2007 L’eterno giovedì (Dalai Editore, collana Romanzi e Racconti): ve lo faccio raccontare da Giuseppe Genna [link:http://www.carmillaonline.com/2007/05/07/pf-majorino-leterno-giovedi/]

2007 debutto nella scrittura teatrale partecipando alla stesura dei testi di Slum con la regia di Milvia Marigliano [link:http://www.partonuvolepesanti.com/slum/].

2011 Togliendo il dolore dagli occhi (Italic-Pequod): il cammino di un uomo che cerca di capire da dover nascano violenza e ferocia, sullo sfondo la guerra dei Balcani [link: http://www.italicpequod.it/italicpequod/?p=1225]

2014 Maledetto amore mio (Laurana Editore): questo ve lo racconto io [link:http://www.hounlibrointesta.it/2014/02/24/pierfrancesco-majorino-vi-racconto-maledetto-amore-mio/]

2015 Milano come Lampedusa? (Novecento Editore): scritto a quattro mani con Caterina Sarfatti, mia compagna nella vita, racconta dell’accoglienza dei profughi a Milano a partire dal 2013.

Dal 2014 tengo un blog su Huffingtonpost [link: http://www.huffingtonpost.it/pierfrancesco-majorino/] dove intervengo sui temi di attualità legati alla mia attività politica e amminsitrativa.



Per info: cerca su Facebook!
https://www.facebook.com/pierfrancesco.majorino/


Sul web: http://www.majorino.it/pierfrancesco/