La fotografia dell’industria manifatturiera bresciana



Una rivoluzione di processo, avviata dal basso già da alcuni anni e che ora, con l’avvio della strategia di Confindustria sul Industria 4.0, è pronta a cogliere i primi risultati anche sul piano tecnologico. Brescia si propone ufficialmente come sede di uno degli innovation hub che Confindustria intende attivare in Italia per diffondere la cultura dell’innovazione digitale. «Siamo la prima manifattura italiana – spiega il presidente dell’Associazione industriale bresciana, Paolo Streparava -, abbiamo i titoli per farlo». Da diversi mesi Aib ha avvito un tavolo con alcune multinazionali hi tech, allo scopo di creare una sorta di «laboratorio» per sviluppare, in concreto, un metodo di lavoro diffuso tra tutti gli associati. «È necessario coinvolgere un grande player in una logica di filiera – spiega Streparava -: solo così possiamo migliorare e rendere più efficienti i nostri sistemi di gestione dei processi produttivi». Il centro studi Aib sta lavorando da diverso tempo alla mappatura delle competenze presenti sul territorio. Da un primo sondaggio tra le aziende emerge, come elemento centrale, non tanto l’esigenza di un rinnovamento tecnologico, quanto le necessità di un cambio di paradigma culturale da attuare all’interno delle aziende, per agevolare l’adozione di quanto offrono le nuove tecnologie.



Attualità...
Cerca per etichetta...
Seguici su...
  • Facebook Basic Black
  • Twitter Basic Black
Archivio