Deutsche Bank firma accordo (multa) di 7,2 miliardi $ con la Giustizia U.S.A


NEW YORK, 17 gennaio (Reuters) - Deutsche Bank ha firmato con la giustizia americana un accordo reciproco di 7,2 miliardi di dollari (6,7 miliardi di euro) per la vendita di titoli a rischio garantiti da mutui per la casa prima della crisi finanziaria del 2008. Questo accordo è il più grande mai realizzato da un istituto finanziario accusato di avere indotti investitori in errore circa la qualità dei titoli garantiti da mutui residenziali, ha detto il ministero in un comunicato. "Deutsche Bank non solo ha ingannato gli investitori: ha contribuito direttamente ad una crisi finanziaria internazionale", ha detto Loretta Lynch, il "procuratore generale" (Ministro della Giustizia) degli Stati Uniti, in un comunicato. John Cryan, CEO della più grande banca della Germania, ha a sua volta chiesto scusa per il comportamento "inaccettabile" della banca al momento degli eventi tra il 2005 e il 2007. Egli ha aggiunto che il gruppo non opera più in quei settori ed ha migliorato le sue regole interne. La banca aveva annunciato il 23 dicembre di aver raggiunto un accordo di principio con le autorità statunitensi. L'importo annunciato $ 7.2 miliardi era stato accolto con sollievo perché la cifra inizialmente richiesta era quasi due volte più elevato, e questo avrebbe richiesto un aumento di capitale. L'accordo definitivo prevede che Deutsche Bank paghi una multa al Civile di 3,1 miliardi e compensi fino a 4,1 miliardi i proprietari, i mutuatari e le comunità locali colpite dai suoi prestiti. La banca ha inoltre convenuto di riconoscere una serie di accuse , compresa la presentazione di informazioni false e fuorvianti agli investitori sui prestiti che sono stati supportati da miliardi di dollari di titoli emessi nel 2006 e 2007.

Attualità...
Cerca per etichetta...
Seguici su...
  • Facebook Basic Black
  • Twitter Basic Black
Archivio