Trade War USA vs UE eccezione: fusione Bayer - Monsanto



Una vera e propria guerra commerciale è quella che si sta profilando tra Stati Uniti ed Europa dopo che la WTO, l’Organizzazione Mondiale del Commercio, ha rivelato che l’Unione europea e altri paesi membri avrebbero fornito aiuti e sussidi considerati illegali ad Airbus, il colosso degli aerei concorrente dell’americana Boeing.

Un comitato per la compliance del Wto ha individuato come illegittimi i sussidi Ue del valore pari a 22 miliardi di dollari che Germania, Francia, Regno Unito e Spagna avrebbero elargito ad Airbus per finanziare i progetti A300, A310, A320, A330/A340, A330-200, A340-500/600, e A380. L’ufficio americano ha inoltre riferito che 4 miliardi di dollari di finanziamenti illegali riguardano i nuovi aerei A350 XWB Airbus. Tali aiuti hanno generato un danno “reale e sostanziale” alla concorrente americana Boeing, scrive il Wto.

Mentre negli Stati Uniti questa decisone dell’Organizzazione mondiale del commercio è stata accolta come una vittoria – come afferma Michael From, ministro del commercio americano, secondo cui “E’ una vittoria per gli Usa e per i nostri lavoratori” – l’Ue ha fatto sapere che sta valutando di presentare ricorso, giudicando “insoddisfacenti” alcune motivazioni della decisione.

Naturalmente la questione degli aiuti all’Airbus dichiarati illegittimi si colloca in una fase già abbastanza calda di tensione tra gli Stati Uniti d’America e il vecchio Continente dopo il fallimento annunciato del TTIP e i 13 miliardi chiesti dalla Commissione Europea per i vantaggi fiscali concessi all’Apple.

Gli analisti sono dell'opinione che le autorità degli Stati Uniti sono diventati più aggressivi nei nei confronti di società europee, perché "stanno perdendo terreno in questo momento." "Nei prossimi anni, naturalmente, gli Stati Uniti si difenderanno contro il declino con tutti i mezzi a loro disposizione. Nel corso degli ultimi anni hanno stampato una quantità incredibile di soldi e hanno un debito folle. Ci sono enormi bolle speculative ed i mercati immobiliari e anche nelle abitazioni private: 50 milioni di auto americane vengono acquistati a credito Così stanno cercando di spremere almeno alcuni vantaggi per le aziende americane all'estero e giocare con vecchi metodi " Gli Stati Uniti godono di una posizione dominante nell'economia mondiale a causa dell'egemonia del dollaro, che è stata la valuta di riserva principale del mondo a partire dalla fine della seconda guerra mondiale, Wolff ha detto. "La cosa più importante è che gli Stati Uniti stanno ancora esercitando il suo potere sul dollaro. Il sistema finanziario globale si basa su questo. Il dollaro è ancora in testa valuta del mondo e la più importante valuta di riserva del mondo. Anche la BCE detiene il settanta per cento delle sue riserve valutarie in dollari. Questo è il motivo per cui gli Stati Uniti possono ancora fare pressione sugli altri paesi. " Ed avverte che la vittoria di Trump, e Brexit potrebbe minare la stabilità della zona euro. Wolff pensa che questa "guerra commerciale" anti-UE continuerà sotto l'amministrazione Trump . Tuttavia, ci sono molte differenze tra Trump ed il suo predecessore, che si sono manifestate in un conflitto tra i servizi di intelligence degli Stati Uniti. "Da un lato vi è l'industria degli armamenti, i media e la CIA e hanno Trump nel mirino perché erano contro di lui avvento al potere. A sua volta, Trump ha Wall Street, l'FBI e la gran parte dei militari dietro di lui . C'è una grande lotta di potere tra questi (i lati) ". "Bisogna guardare a misure definitive di Obama da questo punto di vista. Il fatto che ora sta inviando carri armati nelle ex Stati del blocco orientale e provocando la Russia è ulteriormente perché Trump vuole un rapporto migliore con la Russia", ha detto Wolff. "Attualmente stiamo assistendo ad una lotta che si è scatenato tra la CIA e l'FBI. "


Eccezione Fusione Bayer- Monsanto salvo approvazione anti Trust.

Dopo le multe pagate ed i patteggiamenti di centinai di milioni di dollari su richiesta della Food & Drug Administration USA che avevano verificato la possibilità di verificare emboli nelle pillole Yasmin e Yac prodotte dalla Bayer, questa si divora un mostro sacro( agricoltura e sementi) USA: la Monsanto

Le trattative sono finite. Salvo interventi dell'Antitrust, da Bayer e Monsanto nascerà un colosso che avrà in pugno il mercato di sementi e pesticidi.

Monsanto ha detto sì. Dopo cinque mesi di trattative e tentennamenti, la società americana ha accettato l’offerta di Bayer: 66 miliardi di dollari, compreso il debito. Si passa così da 127,5 a 128 dollari ad azione. Per giunta, la casa farmaceutica tedesca si impegna a pagare una commissione da 2 miliardi di dollari qualora l’Antitrust dovesse bocciare la mastodontica operazione. Nella giornata di oggi – si legge nella nota diffusa dal sito di Bayer – i vertici di Monsanto hanno dato il loro via libera alla fusione, che dovrebbe essere portata a termine entro la fine del 2017.

Il nodo dell’Antitrust non è certo banale. E negli ultimi mesi non sono mancati gli allarmi da parte degli esperti: un colosso come la “Bayersanto” finirebbe per stravolgere il mondo dell’agricoltura. Il settore agrochimico, che vale complessivamente circa 85 miliardi di euro, infatti è già in mano a una manciata di soggetti. Ed è destinato a diventare sempre più oligopolistico, visto che in questi mesi si tratta anche per le fusioni Syngenta-Chemchina e Dow Chemical-DuPont. Ora, dal matrimonio Bayer-Monsanto nascerà il colosso numero uno al mondo, che da solo controllerà il 24 per cento del mercato dei pesticidi e il 29 per cento di quello dei semi.




Attualità...
Cerca per etichetta...
Seguici su...
  • Facebook Basic Black
  • Twitter Basic Black
Archivio

Altri link dell'arcipelago progressista lombardo...

Ti è piaciuto quello che hai letto...? Con questo blog istituzionale dei Progressisti Lombardi, CONTIAMO ANCHE SU DI TE per darci una mano per migliorare il nostro, che è anche il Tuo mondo progressista! Con un click puoi fare una donazione libera e aiutarci a condividere sul blog informazioni, studi, ricerche che ci aiutino a far crescere insieme l'ecosistema progressista lombardo!

© 2015 "Progressisti Lombardi" di Silvano Zanetti, Milano