Indagine trimestrale congiunturale in Lombardia: IV trimestre 2016

CONSIDERAZIONI sulle aspettative di imprenditori e artigiani

Il IV trimestre del 2016 ha visto il sistema manifatturiero lombardo raggiungere una serie di risultati positivi sia da un punto di vista congiunturale che tendenziale, compatibilmente con una situazione di stagnazione che sta ancora caratterizzando l’economia italiana in generale e quella lombarda, anche se in misura inferiore. In questo contesto, la produzione manifatturiera lombarda è cresciuta dello 0,3% rispetto al trimestre precedente, trascinata più dagli ordini interni che da quelli esteri, risultati negativi per la prima volta nel 2016. Anche l’occupazione si è mossa alla stessa velocità della produzione, mentre il fatturato totale è cresciuto dello 0,6%. Anche gli altri indicatori che sono solitamente usati nelle analisi congiunturali sono positivi. Infatti, le ore lavorate sono aumentate, così come il tasso di utilizzo degli impianti e il livello della produzione assicurata dagli ordini. Questi dati mettono in condizione di avere un quadro complessivo per l’intero 2016 che ha visto la produzione industriale crescere dell’1,3% contro l’1,5% del 2015. Gli ordini esteri (+3,9%) sono cresciuti più di quelli interni che comunque hanno mostrato segni di ripresa (+2,2%), come risulta anche dalla nostra inchiesta sugli investimenti. Il fatturato è aumentato del 2,4%, mentre l’occupazione è salita dello 0,8%. Va segnalato che i prezzi delle materie prime sono cresciuti dell’1,1% contro lo 0,5% dei prodotti finali. Purtroppo i primi segnali di ripresa da parte della domanda interna sono venuti a coincidere con un periodo non troppo felice del commercio internazionale che ha in parte bloccato le esportazioni, il vero driver dell’economia lombarda in questi anni di recessione. La quota del fatturato esportato rimane alta (40,2%), ma in leggera contrazione. Le aspettative degli imprenditori sono in ripresa, mentre le nostre previsioni per il prossimo trimestre rimangono positive. Due sono le sfide che il nostro sistema economico deve affrontare. La prima è di natura meccanicistica. Infatti, il minor effetto di trascinamento, e cioè l’eredità di crescita, che il 2016 trasporta nel 2017 è pari solo allo 0,3% e ciò deve spingere a cercare nuove leve per la crescita. La seconda sfida riguarda invece i rischi che pendono su questa dinamica. Vista nel contesto dell’economia mondiale, la performance dell’economia lombarda sembra esposta a due tipi di rischi che abbiamo illustrato nell’introduzione e che trovano una manifestazione in due indicatori. Il primo è rappresentato dalla minor dinamica fatta registrare dal PIL degli USA nel IV trimestre (rispetto sia al precedente trimestre sia alle previsioni prevalenti). Questa discrasia potrebbe essere una spia di quella tendenza a presentare “congetture” più che previsioni che poi non trovano riscontro nei fatti. Il secondo segnale è dato dall’aumento dello spread fra titoli italiani e i bund tedeschi. Anche questo è un campanello d’allarme che ci ricorda il ruolo che le riforme o la loro mancata realizzazione possono avere sulla stessa dinamica dell’economia italiana e quindi anche di quella lombarda.


INFOGRAFICA: Chi volesse può consultare la dashbord interattiva sul portale di UnionCamere

http://www.dati-congiuntura-lombardia.it/#/dashboard


grafico 2

Quota del fatturato estero sul totale

Commento: La quota del fatturato estero sul totale mostra un assestamento della tendenza di fondo crescente che lo ha caratterizzato negli ultimi anni, mantenendosi sopra il 40%. Sono le grandi imprese (54,8% la quota del fatturato estero in questo trimestre) e le medie (45,8%) a sfruttare maggiormente i mercati esteri, mentre le piccole imprese si fermano a una quota del 25%. Tra i settori, quelli maggiormente esposti sull’estero sono i mezzi di trasporto (60,8%) e le pelli-calzature (56,2%) e i meno esposti sono la carta-stampa (15,5%), gli alimentari (17,4%) e il tessile (28,6%). I restanti settori presentano quote di fatturato estero sul totale più vicine alla media (comprese tra il 40% e il 50%).


Aspettative su domanda interna e estera

Commento: Le aspettative degli imprenditori sulla domanda sono in miglioramento, con un incremento del saldo positivo per la domanda estera e il superamento della soglia del saldo nullo per la domanda interna. Relativamente alla domanda interna è del 64% la quota degli imprenditori che non si aspetta variazioni per il prossimo trimestre, in aumento rispetto ai trimestri precedenti. I settori che hanno aspettative migliori per la domanda interna sono la carta-stampa, la chimica, la siderurgia, i mezzi di trasporto, la gomma-plastica e la meccanica. Anche per il mercato estero rimane elevata la quota di imprenditori che non si attendono variazioni di rilievo della domanda (59%), ma tutti i settori presentano saldi positivi e particolarmente intensi per chimica, gomma-plastica, siderurgia, meccanica, mezzi di trasporto, alimentari, legno-mobilio e abbigliamento.


Aspettative su produzione e occupazione

Commento: Le aspettative degli imprenditori sulla produzione per il prossimo trimestre si mantengono stabili in area positiva, con una prevalenza degli ottimisti. E’ del 59% la quota di imprenditori che non prevede alcuna variazione dei livelli produttivi, in crescita rispetto ai trimestri precedenti. Considerando la dimensione d’impresa le aspettative appaiono omogenee con un ottimismo crescente all’aumentare della dimensione d’impresa. Considerando invece i settori, risultano più ottimisti la siderurgia, la gomma-plastica, la chimica, la carta-stampa, la meccanica e i mezzi di trasporto. Ancora negative le aspettative degli imprenditori relativamente ai livelli occupazionali, anche se torna ad avvicinarsi il punto di svolta. Rimane elevata la quota di chi non prevede alcuna variazione, stabilmente intorno all’80%. I settori con aspettative più positive in questo caso sono: la chimica, la siderurgia, la gommaplastica, i mezzi di trasporto, la meccanica e la carta-stampa.

[...]



Per chi volesse ulteriormente approfondire:

Prometeia - Scenari di previsione dell'economia lombarda







Attualità...
Cerca per etichetta...
Seguici su...
  • Facebook Basic Black
  • Twitter Basic Black
Archivio

Altri link dell'arcipelago progressista lombardo...

Ti è piaciuto quello che hai letto...? Con questo blog istituzionale dei Progressisti Lombardi, CONTIAMO ANCHE SU DI TE per darci una mano per migliorare il nostro, che è anche il Tuo mondo progressista! Con un click puoi fare una donazione libera e aiutarci a condividere sul blog informazioni, studi, ricerche che ci aiutino a far crescere insieme l'ecosistema progressista lombardo!

© 2015 "Progressisti Lombardi" di Silvano Zanetti, Milano