Editoriale #88


Elezioni regionali in Sicilia novembre 2017. Tutti i partiti pronti a scannarsi perchè ritengono la Sicilia un laboratorio politico capace di anticipare le tendenze elettorali delle prossime elezioni legislative, previste in primavera 2018. Ma non è vero. La Sicilia non rappresenta e non ha mai rappresentato l'Italia come campione statistico sia dal punto sociologico, economico e politico. Ed allora perché tanto fracasso? Perché, p.e. M5S è dato come primo partito? Che sia il benvenuto se riuscirà a risolvere i problemi insoluti da cento anni e più in Sicilia...

In caso contrario sarà solo uno dei tanti fallimenti politici siciliani.


Giuliano Pisapia con Campo Progressista sta pazientemente cercando di portare in un centro sinistra vincente almeno parte dell'estrema sinistra. Ma l'irriducibile Speranza (novello Troztky... fuoriuscito con Bersani e D'alema dal PD) ha già affermato "Mai con il PD di Renzi e mai con Alfano".

"In Sicilia - recita la nota di Pisapia - le cose si stanno muovendo molto diversamente rispetto al modello proposto dal sindaco di Palermo, Leoluca Orlando", ovvero rispetto alla costruzione di uno schema civico vincente, anche su base regionale, incentrato sulla necessità del cambio di rotta delle politiche siciliane, come richiesto dai cittadini dell'isola. I partiti, invece, stanno giocando una competizione nazionale: da un lato fondata su uno schema di alleanze ambigue e innaturali rispetto al mondo progressista, e dall'altro basato sull'ennesima riproposizione di uno schema di testimonianza, seppur nobile, già fallito in passato".

"Pensiamo - prosegue il comunicato - che sia necessario fare ogni sforzo per ritrovare l'unità del centrosinistra e non regalare il governo della Sicilia alla destra e ai Cinque Stelle e chiediamo ai candidati in campo Micari (sostenuto dal PD ed Alfano) e Fava (Sinistra estrema) di aprire fin da subito un dialogo per costruire una piattaforma programmatica unitaria, realmente civica e credibile, non inquinata da ambiguità che nulla hanno a che fare con la storia del centrosinistra, che risponda alle esigenze dei cittadini della Sicilia e non a schematismi nazionali. Campo Progressista continuerà a lavorare su questa ricomposizione perché non ci rassegniamo all'autolesionismo delle forze del centrosinistra e della sinistra".


Finalmente un vero aiuto ai giovani da subito (e non solo una pensione minima da vecchi).

Da quando entrerà in vigore, varrà per sempre: il dimezzamento dei contributi per i giovani nei primi tre anni di contratto stabile sarà permanente. Lo ha detto il ministro del Lavoro Giuliano Poletti illustrando davanti ai sindacati il pacchetto di interventi per l’occupazione allo studio in vista della prossima legge di Bilancio. Il governo starebbe spingendo per un incentivo per gli under 32 (finora si parlava degli under 29), risorse e UE permettendo, dal carattere stabile per tutti i ragazzi sotto la soglia di età.


Finalmente buone notizie per l'economia. Anche se il caldo tropicale estivo ha ridotto la produzione in agricoltura (ma ha aumentato le presenze turistiche) il PIL sicuramente a fine anno sarà almeno dello 1,5% in più. Se si pensa che a dicembre Il PIL previsto era del +0,9% c'è da rallegrarsi e capire come mai tutte le istituzioni economiche da banca d'Italia, Istat, UE, FMI e tante altre banche abbiano fallito le loro previsioni.


Agosto 2017 immigrati sbarcati in Italia diminuiti del 81%. Occorre dato atto al ministro Minniti per avere stretto una collaborazione con le autorità libiche per tacitare i mercanti di schiavi e regolamentare l'attività delle ONG che operavano nel Mediterraneo che "de facto e de iure " erano diventati i terminali legali di una organizzazione criminale.

Una voce fuori dal coro è quella di Gino Strada, fondatore di Emergency: "Minniti ha una storia da sbirro e va avanti su quella strada lì... Per lui ributtare in mare o riconsegnare bambini, donne incinte e poveracci a quelli lì in Libia, e farli finire nelle carceri ammazzati o torturati, è una cosa compatibile con i suoi valori. E si sente orgoglioso di quel che fa"...

Di più. "Questi accordi con la Libia e il decreto del ministro dell'Interno è niente di più e niente di meno che un atto di guerra contro i migranti - aggiunge Strada - è uno sbirro..."

Peccato. La ONG "Save the Children" con esperienza secolare nell'assistenza all'infanzia non si è mai messa contro le autorità locali ma ha sempre agito con il loro consenso e controllo. Ma il comportamento di certe ONG assomiglia al successo delle epidemie che colpiscono laddove esiste una popolazione non vaccinata o debole. La loro fine è decretata o dalla vaccinazione di massa totale della popolazione o dall'infezione (e probabile morte) di tutta la popolazione.


Sommario



Attualità...
Cerca per etichetta...
Seguici su...
  • Facebook Basic Black
  • Twitter Basic Black
Archivio

Altri link dell'arcipelago progressista lombardo...

Ti è piaciuto quello che hai letto...? Con questo blog istituzionale dei Progressisti Lombardi, CONTIAMO ANCHE SU DI TE per darci una mano per migliorare il nostro, che è anche il Tuo mondo progressista! Con un click puoi fare una donazione libera e aiutarci a condividere sul blog informazioni, studi, ricerche che ci aiutino a far crescere insieme l'ecosistema progressista lombardo!

© 2015 "Progressisti Lombardi" di Silvano Zanetti, Milano