Luci e ombre per il terziario lombardo nel primo trimestre '18

Ancora in crescita i servizi (+2,1%), ma cala il fatturato nel commercio (-1%)

Riportiamo il comunicato stampa di UnionCamere Lombardia sulla congiuntura del primo trimestre 2018


Dopo l’andamento positivo registrato nel 2017, il 2018 si apre con alcune incertezze per il terziario in Lombardia. Per i servizi, dove nel 2017 i comparti più legati al manifatturiero avevano evidenziato risultati significativi, il confronto con i livelli di fatturato di un anno fa rimane ampiamente positivo (+2,1%), pur trattandosi di un incremento inferiore rispetto agli ultimi trimestri. Un segnale negativo proviene invece dal commercio al dettaglio, che già durante lo scorso anno aveva mostrato una crescita meno intensa, complice una debole dinamica dei consumi, e che nel primo trimestre 2018 registra una flessione del fatturato (-1% su base annua). La differente situazione dei due settori è ben rappresentata dalle aspettative degli imprenditori, che rimangono orientate all’ottimismo per quanto riguarda i servizi e mostrano invece un netto peggioramento nel commercio al dettaglio. Prosegue la tendenza positiva dell’occupazione.


Nei servizi l’unico comparto che per il momento non registra una decelerazione del fatturato sono i servizi alle persone (+3,4%), che rappresentano il settore più piccolo dell’indagine e anche quello la cui ripresa è stata più fragile negli ultimi anni. Frena invece la crescita nei due comparti che hanno guidato la recente fase positiva, ovvero i servizi alle imprese (+2,7%) e il commercio all’ingrosso (+1,9%), mentre le attività di alloggio e ristorazione evidenziano una variazione negativa (-0,7%) dopo un anno in cui il fatturato era aumentato.

L’indice destagionalizzato del fatturato dei servizi si attesta su quota 99,1 (2010=100), evidenziando una battuta d’arresto dopo la fase di robusta crescita avviata a fine 2016.


La svolta negativa del commercio al dettaglio non è estesa a tutte le tipologie di negozi: prosegue in particolare la ripresa per gli esercizi specializzati alimentari (+1,9%), che solo da qualche trimestre hanno intrapreso un sentiero di crescita dopo una lunga fase di contrazione. Gli esercizi non specializzati evidenziano una variazione negativa (-0,3%): si tratta però di una lieve flessione che non compromette gli incrementi conseguiti negli ultimi anni. Un calo più accentuato è registrato dai negozi specializzati non alimentari (-2%), comparto che ha guidato la fase di ripresa più significativa del commercio al dettaglio nel 2015, ma che successivamente non è riuscito a mantenere una crescita costante.

L’indice destagionalizzato del fatturato scende a quota 88,1, riducendo a soli 1,5 punti il guadagno rispetto al punto di minimo raggiunto nel 2014.


Maggiori dettagli nei report congiunturali sui Servizi e sul Commercio al dettaglio pubblicati sul sito di Unioncamere Lombardia.

È on line il nuovo portale www.dati-congiuntura-lombardia.it/#/ per la visualizzazione interattiva dei dati della nostra indagine trimestrale sulla Congiuntura economica in Lombardia. Le pagine consentono di navigare i principali risultati dell’indagine congiunturale trimestrale sul comparto manifatturiero lombardo per l’industria e per l’artigianato. È possibile scegliere gli indicatori e, per alcuni di essi, visualizzare le variazioni trimestrali e annuali o il numero indice. Inoltre è possibile analizzare il dettaglio per numero di addetti e settore di attività dell’impresa.







Attualità...
Cerca per etichetta...
Seguici su...
  • Facebook Basic Black
  • Twitter Basic Black
Archivio

Altri link dell'arcipelago progressista lombardo...

Ti è piaciuto quello che hai letto...? Con questo blog istituzionale dei Progressisti Lombardi, CONTIAMO ANCHE SU DI TE per darci una mano per migliorare il nostro, che è anche il Tuo mondo progressista! Con un click puoi fare una donazione libera e aiutarci a condividere sul blog informazioni, studi, ricerche che ci aiutino a far crescere insieme l'ecosistema progressista lombardo!

© 2015 "Progressisti Lombardi" di Silvano Zanetti, Milano