Editoriale #105


La Lega con Matteo Salvini scrive e sottoscrive col M5S di Di Maio un contratto che dovrebbe impegnarli per tutta la legislatura. Tante buone intenzioni, cinque pagine per parlare della diffusione dello sport e solo due righe per parlare del deficit dello stato. Molto preoccupante.

In ogni caso vi sono alcune proposte positive: vincolo di mandato per gli eletti in Parlamento, clausola di supremazia della nostra costituzione sul diritto comunitario, più diritti agli italiani. Ma non sono previste penali per chi non rispetta il contratto... sarà carta straccia, o solo propaganda mediatica? Ma tutti aspettano il governo all'opera con l'Europa che con il fiscal compact imposto all'Italia si è alienato le simpatie degli Italiani.

Giuseppe Conte: ancora un presidente del Consiglio non eletto.

Secondo quanto riferito da devoto cattolico ed ex-uomo di sinistra, Giuseppe Conte era un accademico poco conosciuto prima di essere nominato primo ministro italiano al comando di un governo formato da partiti anti-establishment e di estrema destra. L'improvvisa ascesa del 53enne al capo del governo è sembrata in pericolo quando è stato accusato di esagerare la sua esperienza accademica sul suo CV, ma il presidente Sergio Mattarella ha finalmente approvato la sua nomina mercoledì.

Nato nel 1964 nel piccolo villaggio di Voltura Apula nella regione meridionale della Puglia, Conte si unì al movimento anti-establishment M5S dopo che, a quanto si dice, voltò le spalle alla sinistra del suo Paese."Ho votato a sinistra, oggi penso che le ideologie del XX secolo non siano più adeguate", ha detto Conte nei media italiani.

Un amico ha riferito all'emittente radiofonica di stato Radio1 che Conte è "molto religioso" e devoto al santo mistico cattolico Padre Pio, che viveva in Puglia. Il santo era famoso per aver esibito "stimmate" - segni sul suo corpo che si supponeva corrispondessero alle ferite della crocifissione di Gesù Cristo.

Chi comanderà?

Alcuni analisti hanno detto che Conte sarebbe stato al servizio dei leader dei due gruppi che formavano il nuovo governo. Hanno detto che i capi del M5S Luigi Di Maio e Matteo Salvini della Lega anti-immigrati hanno la possibilità di ricoprire cariche ministeriali chiave all'interno del nuovo gabinetto.

"Penso che dovrà rispondere a ciò che vuole, fare ciò che decide", ha detto all'AFP Gianfranco Pasquino, professore di scienze politiche alla John Hopkins School di Bologna. "Non sembra che abbia esperienza politica, quindi sarà costretto a portare avanti le preferenze di Di Maio e Salvini. "La stampa italiana ha sollevato dubbi sulla credibilità di Conte come premier sulla scena internazionale. Il quotidiano di sinistra La Repubblica lo ha etichettato come "un primo ministro che non conta" in un editoriale di lunedì.

"Che autorità avrà quando incontra Angela Merkel ed Emmanuel Macron?" ha chiesto.

CV o non CV? Di Maio aveva inizialmente presentato Conte come parte della sua squadra di ministri in vista delle elezioni generali del 4 marzo.

Dopo che i due partiti lo hanno nominato, i media hanno scoperto frammenti di informazioni sul probabile futuro primo ministro. Secondo quanto riferito, è separato dalla moglie con cui ha un figlio di 10 anni. Conte attualmente insegna diritto privato all'Università di Firenze e all'Università Luiss di Roma. In un CV pubblicato sul sito web di un'associazione di avvocati, Conte vantava un'imponente carriera in giurisprudenza e università. Le sue rivendicazioni di posizioni di studio in alcune delle università più prestigiose del mondo sono state tuttavia messe in dubbio.

La New York University (NYU) e la facoltà di giurisprudenza della Sorbona hanno dichiarato all'AFP di non averlo registrato come studente o membro di facoltà. La NYU ha detto che gli è stato concesso il permesso di condurre ricerche nella sua biblioteca di legge tra il 2008 e il 2014. L'Università di Cambridge ha rifiutato di fornire dettagli su Conte.

Un'altra delle istituzioni in cui afferma di aver "promosso i suoi studi giuridici" è stata l'Internationales Kulturinstitut di Vienna - una scuola di lingue ma dolo per donne.

Conte deve ancora parlare pubblicamente della vicenda del CV, ma Di Maio e il capo della Lega, Matteo Salvini, lo hanno difeso strenuamente.

I media hanno riferito che il suo account WhatsApp mostra una citazione attribuita all'ex presidente degli Stati Uniti John F. Kennedy: "Ogni successo inizia con la volontà di provare".

La Germania accusa ora l’Italia di “ricatto sul debito”.

La coalizione di governo guidata da Angela Merkel è in preda al panico nei confronti dell’Italia. In particolare il consiglio economico della conservatrice CDU ha messo in guardia in merito ad un gioco di prestigio nella zona euro e ha affermato che la politica di Angela Merkel ha portato a una situazione in cui i debitori sono ora in grado di ricattare i creditori.

Eckhard Rehberg, membro dell’ala conservatrice del partito di Angela Merkel, non usa mezzi termini:

L’Italia sta giocando con il fuoco e sta mettendo in pericolo la zona euro. Il paese dovrebbe trarre le giuste conclusioni dalla recente crisi del debito sovrano in Europa. Non può ignorare la propria realtà finanziaria”.

Così anche il capogruppo della CSU del Bundestag, Alexander Dobrindt, ha chiesto che in nessun caso la Germania paghi per il programma di indebitamento dell’Italia.

La nuova coalizione del debito in Italia è un avvertimento per tutta l’Europa. Il principio di stabilità dell’Ue, per noi non è negoziabile. La Germania non intende pagare per il nuovo programma del debito in Italia”.

A dargli manforte anche l’economista Clemens Fuest, uno dei più autorevoli in Germania, capo dell’Ifo Institute di Monaco che intervistato da Focus.de, ha messo in dubbio le competenze economiche degli esponenti di Lega e M5S.

La richiesta di una cancellazione del debito detenuto dalla Bce è un’assurdità. Se gli altri Stati dell’eurozona dovessero farsi carico delle perdite della Bce, il conto per il contribuente tedesco sarebbe scandalosamente alto: la Germania dovrebbe pagarne il 34%, vale a dire 86 miliardi di euro, pari a oltre mille euro per ogni cittadino tedesco. Questo dovrebbe essere sufficiente a chiarire che il governo federale tedesco non accetterà mai un così pessimo affare”.


Sommario







Attualità...
Cerca per etichetta...
Seguici su...
  • Facebook Basic Black
  • Twitter Basic Black
Archivio

Altri link dell'arcipelago progressista lombardo...

Ti è piaciuto quello che hai letto...? Con questo blog istituzionale dei Progressisti Lombardi, CONTIAMO ANCHE SU DI TE per darci una mano per migliorare il nostro, che è anche il Tuo mondo progressista! Con un click puoi fare una donazione libera e aiutarci a condividere sul blog informazioni, studi, ricerche che ci aiutino a far crescere insieme l'ecosistema progressista lombardo!

© 2015 "Progressisti Lombardi" di Silvano Zanetti, Milano