Nascita della 'big-science': governo + industria + istituzioni di ricerca scientifica


Rielaborato da 'Dying on the Vine: How Phylloxera Transformed Wine'

By George D. Gale (2011, University of California Press)

A metà degli anni '60, un insetto giallo quasi microscopico, la fillossera dell'uva, invase il sud della Francia e cominciò a uccidere le viti autoctone, Cabernet, Chardonnay, Syrahs, e molte altre. In cinquanta anni l'invasione si diffuse in tutta Europa e varcò gli oceani ed approdò in Africa, Sud America, Australia, ed in California. essiccando tutti i vigneti. Fu un disastro biologico di tutto il mondo, un disastro che rovinò le economie nazionali, distrusse i sistemi colturali e causò colture destabilizzate, inducendo migrazioni massicce di popoli e mutamenti sociali.

Tre elementi principali emergono dalla storia.

Primo. Il caso della fillossera è il modello originale migliore per studiare le dinamiche dell'interazione tra esseri umani e una specie invasiva mentre colonizza un nuovo habitat. Un'osservazione degli eventi dell'invasione della fillossera può indirizzare la nostra attenzione ai fenomeni invasivi che si stanno attualmente rivelando.

Secondo. La risposta francese all'invasione della fillossera fornisce l'originale modello per la genesi e lo sviluppo della cosidetta Big Science: quella potente forza sinergica che unisce il governo, l'industria, e le istituzioni di ricerca. Lo studio dei meccanismi della nascita, crescita, e lo sviluppo di big science nella lotta contro la fillossera in Francia può insegnarci molto sulla natura della Grande Scienza nel nostro secolo.

Terzo. Il caso della fillossera è un esempio che coinvolge la storia, la filosofia e la sociologia della scienza, fornendo dati per le polemiche che attanagliano queste discipline nelle loro rivendicazioni conflittuali come funziona davvero la scienza. Come vedremo, la nostra battaglia con la fillossera oggi è viva e importante come lo era più di un secolo e mezzo fa. La nostra lotta con questo devastatore di vite non finisce mai, poiché questo muta continuamente.

La fillossera ha causato danni ingenti in California ancora nei recenti anni 1998/99, per esempio.

Ma il modello di specie invasive fornito dalla fillossera determina la "NASCITA DELLA GRANDE SCIENZA quella potente amalgama di governo, industria. e ricerca università dedicato alla sconfitta di una massiccia minaccia per il bene comune ". Lo sforzo della Francia di respingere e trionfare sul devastante può essere paragonato ad altri grandi sforzi scientifici come il Progetto Manhattan e il Progetto genoma umano, o il Coronavirus attualmente in corso.

All'inizio la lotta era guidata da organizzazioni non governative quasi autonome tali come la Société Centrale d'Agriculture de l'Hérault , un gruppo di coltivatori privati, i commercianti, professionisti della medicina, della legge e dell'università. L'Università di Montpellier e la vicina école Agronomique ebbero un ruolo fondamentale. Solo dopo la guerra con la Prussia nel 1872 Parigi realizzò la gravità della calamità che si svolgeva nel sud e iniziò a mobilitarsi .

In primo luogo, naturalmente, fu isitituito un comitato nazionale, con sede a Parigi, composto da scienziati, industriali. e alcuni privati ​​cittadini. La maggior parte dei membri erano Parigini, eccezione Dott. Planchon, il botanico di Montpellier e co-scopritore del bug, più uno o due altri dalle regioni colpite. Oltre a questa azione amministrativa intrapresa dal Ministero di Agricoltura, anche i legislatori offrirono un grande premio in denaro a chiunque avesse scoperto un metodo per sconfiggere l'invasore. L'ammontare della ricompensa fu radicalmente aumentato quasi immediatamente, ma il denaro non fu mai assegnato.

Poco dopo i legislatori iniziarono ad imporre cordoni sanitari, quarantene e altre restrizioni sul trasporto di materiale viticolo, organizzare squadre per l'ispezione e valutare ,e far rispettare le restrizioni.

L'opposizione locale a queste squadre fu in alcuni casi violenta. Positivamente il governo si concentrò su soluzioni, in particolare finanziando la ricerca e lo sviluppo di sistemi di insetticidi e poi, una volta trovato un prodotto utile, organizzava sistemi di produzione e distribuzione pubblico-privato. "Modificare le leggi per consentire ai coltivatori di formare consorzi e, infine, sovvenzionarli per acquistare il prodotto

l'Ecole Agronomique fornì la maggior parte delle soluzioni pratiche e democratiche: quali la tecnica dell'innesto ed i materiali per il processo. Le scuole rurali divennero sedi di un insegnamento diffuso. Nel 1900 la Francia aveva una struttura di ricerca agricola pubblica-privata quella era l'invidia del mondo industrializzato. "La Grande Scienza era arrivata, ed è stato dimostrato, nella crisi della fillossera.

FILOSOFI E SOCIOLOGI DELLA SCIENZA C'è molto per gli storici, i filosofi. e sociologi di scienze per imparare dal disastro della fillossera. Tre temi spiccano: il ruolo principale del soggetto nella scienza, la relazione tra teoria e pratica, e il grado di costruzione sociale nella scienza, una dei temi principali di contesa tra filosofi e sociologi.

Tre argomenti sono esaminati in dettaglio. La polemica durata sette anni sul fatto che l'insetto fillossera fosse la causa della malattia della vite malattia o era solo il suo effetto. Prosper Gervais lottò per quattro anni contro gli américanistes: gli scienziati che credevano che per salvare la Francia dalla fillossera fosse necessario l'uso delle viti americane. All'opposto la disputa di diversi anni durante la quale Alexis Millartlet cercò di persuadere i suoi colleghi scienziati, i vigneron. e proprietari terrieri dell' efficacia delle viti Vitis berldndiert dalle regioni alcaline del Texas portinnesti per l'uso nelle regioni calcaree della Francia. Contrariamente a ciò che i sociologi reclamavano, l'argomento basato sull'osservazione delle prove, esperimento, pratica- segnò in modo schiacciante la vittoria degli empirici americanistes.

Un secondo punto di interesse per storici, filosofi e sociologi della scienza nel caso della fillossera è il ruolo dell'interazione tra teoria e pratica. Come Alan Franklin osserva: "Tipicamente, l'interazione sembra essere piuttosto complessa. L'esperimento può confermare o confutare una teoria o richiedere una nuova teoria. Teoria potrebbe suggerire nuovi esperimenti. offrire una nuova interpretazione di informazioni sultati. o aiuta a convalidare un risultato sperimentale."

Un esempio degno di nota fu quando l'agricoltore Faucon si accorse nel 1868 quando dalla sua terra precedentemente allagata gli insetti erano scomparsi. Era un caso che la sua vigna fosse inondata. e questo permise a Faucon di fare questa osservazione. Un caso analogo nel 1869, quando la Commissione sulla fillossera stava indagando la situazione a Bordeaux fece una constatazione determinante ( le viti nei terreni molto sabbiosi erano sani mentre in quelli argillosi erano malati). In un altro esempio. quanto è stato fortunato quello di Laliman: Le viti americane innestati con vinifera rimanevano sane. Un importante elemento della scienza. questo: come notato da Pasteur, il caso favorisce i bene preparati.

Secondo: i progressi precisi raggiunti durante l'interazione tra teoria e pratica differiscono da quelle abbastanza precedentemente affermatisi. Da una parte. " le credenze precedenti possono essere prontamente abbandonate alla luce di nuove prove o meglio teorie "(Pearce e Pearce 1989, 407). Certamente questo è ciò che accadde quando la teoria della fillossera-causa di Montpellier (la vista che il phylloxera era la causa della malattia) rovesciò l'affermata teoria dell'effetto fillossera (l'opinione che la fillossera sia arrivata solo dopo una malattia sconosciuta aveva ammalato le viti). Una volta che la teoria prevalente è accantonata si affermano nuove tecnologie. Per esempio. si sono sviluppati metodi di fertilizzazione profonda sotto la teoria dell'effetto fillossera. Per esempio. le tecniche di immersione e di nuovi vitigni in terreni sabbiosi sono migliorate durante i trent'anni successivi alla loro scoperta iniziale. In un altro esempio: i requisiti di crescita e formazione di viti di varietà Americane erano sconosciute all'inizio della crisi. Ma non tutte le viti americane si dimostrarono adatte per ricevere le viti europee innestate..

Questo ci porta all'ultimo dei nostri tre argomenti principali.

Filosofi e sociologi della scienza hanno litigato molte volte sulla questione di quanta parte della scienza è "costruita", cioè inventata dall'immaginazione dello scienziato immaginazione piuttosto che scoperta dall'osservazione dello scienziato. I Sociologi hanno a lungo affermato che gran parte della scienza teorica è socialmente costruito, in altre parole inventato dagli scienziati secondo i loro interessi, impegni teorici, vincoli istituzionali e altro fattori. Concentrarsi su studi di caso sociologici più noti della scienza esempi in cui due o più possibilità teoriche sono in conflitto con un altro, con i sociologi che sostengono che, in definitiva, gli scienziati le scelte tra teorie concorrenti sono fatte in base a ciò che è determinante, non ciò che è effettivamente presente nel mondo. La maggior parte questi casi studio riguardano particelle subatomiche. Dal momento in cui il bug è stato coperto dalle radici di alcune viti nella valle del Rodano vigneto, queste due correnti di pensiero si affermarono. È un caso che due gruppi di teorici che guardano esattamente lo stesso fenomeno e vedono due cose completamente diverse. Ma dopo l'osservazione la domanda rimane: cosa sta succedendo? Gli insetti stanno causando la malattia? O stanno solo rispondendo parassitosamente alle viti malate e morenti? Secondo la teoria costruzionista sociale, la comunità dominante. con i suoi interessi più forti. connessioni più potenti e severe dovrebbe essere in grado di imporre il suo mondo teorico sulla Comunità minoritaria più debole. Secondo i filosofi, tuttavia,Secondo i filosofi, tuttavia, la decisione degli scienziati su quale delle due teorie accettare dovrebbe non dipendere dalle forze sociali, ma piuttosto su ciò che gli scienziati attuano ' trovato alleato nel mondo.


la decisione degli scienziati su quale delle due teorie accettare dovrebbe non dipendere dalle forze sociali, ma piuttosto su ciò che gli scienziati attuano ' trovato alleato nel mondo.

Attualità...
Cerca per etichetta...
Seguici su...
  • Facebook Basic Black
  • Twitter Basic Black
Archivio

Altri link dell'arcipelago progressista lombardo...

Ti è piaciuto quello che hai letto...? Con questo blog istituzionale dei Progressisti Lombardi, CONTIAMO ANCHE SU DI TE per darci una mano per migliorare il nostro, che è anche il Tuo mondo progressista! Con un click puoi fare una donazione libera e aiutarci a condividere sul blog informazioni, studi, ricerche che ci aiutino a far crescere insieme l'ecosistema progressista lombardo!

© 2015 "Progressisti Lombardi" di Silvano Zanetti, Milano