Durante i Giochi Olimpici senza sostenitori, gli atleti raddoppiano la loro gentilezza l'uno con l'a





Olimpiadi Tokyo 2020, 10 medaglie d’oro 10 di argento e 20 di bronzo per l’Italia. Tokyo 2021 resterà per sempre nella storia dello sport italiano per quei 12 minuti nello stadio olimpico dove prima Tamberi nel salto in alto e poi Jacobs nei 100 metri hanno colto successi che da soli valgono più di tutto il resto. Quella del velocista poi è una impresa che forse capiremo per bene solo tra qualche mese. Flop negli sport di squadra, basket, scherma,volley,pallanuoto.


Un surfista che non esita a tradurre le domande al suo rivale che non parla molto bene l'inglese e che lo ha appena battuto. Amici campioni di salto in alto che decidono di condividere la medaglia d'oro piuttosto che ripetere salti. Due piloti che cadono ma incrociano il traguardo mano nella mano. Durante un'eccezionale Olimpiade, dove la salute mentale viene portata sulla scena, abbondano gli atti di gentilezza, osserva ABC News. Che si tratta di congratularsi o asciugare le lacrime, molti atleti olimpici sono stati visti mostrare dolcezza ed empatia. Uno per tutti e tutti per uno Quando perse contro il brasiliano Italo Ferreira nel suo nuovo sport integrato alle Olimpiadi,il surfista giapponese Kanoa Igarashi fu molto deluso. Non solo ha perso la medaglia d'oro sulle spiagge dove è cresciuto, ma ha anche subito una presa in giro razzista da parte dei troll brasiliani. Tuttavia, durante la conferenza stampa, non ha esitato per un secondo a usare la sua conoscenza del portoghese per tradurre una domanda al suo rivale, che sta imparando l'inglese. "Grazie Kanoa", risposequest'ultimo. Pochi giorni dopo, l'italiano Gianmarco Tamberi e il qatariota Mutaz Barshim si sono trovati legati nel salto in alto. Dopo aver completato tutti i loro salti, entrambi non sono riusciti tre volte a superare il record olimpico, fissato a 2,9 metri di altezza. Avrebbero potuto fare l'evento playoff ma hanno deciso, semplicemente guardandosi l'un l'altro, di condividere la medaglia d'oro, poco prima di saltare l'uno tra le braccia dell'altro. "So per certo che la prestazione che ho fatto merita questa medaglia d'oro. Ha fatto la stessa cosa, quindi meritava anche l'oro", ha detto Mutaz Barshim, un amico molto caro di Gianmarco Tamberi. "Va oltre lo sport. Questo è il messaggio che vogliamo trasmettere alle giovani generazioni. "Condividere una medaglia con un amico è ancora più bello", ha aggiunto Gianmarco Tamberi.

Attualità...
Cerca per etichetta...
Seguici su...
  • Facebook Basic Black
  • Twitter Basic Black
Archivio